Nuovo Forum

Leggi Tutto

Descrivendo Community

Leggi Tutto

Info e Contatti

Leggi Tutto

Ultime dal Forum

    • Avatar di VersoliberoRosanna
    • Amiens
    • Quota: Poesia paesaggistica la tua o è il paesaggio che è troppo poetico? In ogni caso, bravissimo, una poesia visionaria che descrive i luoghi filtrati...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di VersoliberoRosanna
    • 30/08/2014 01:18
    • Avatar di sapone g.
    • Mangiafuoco
    • Quota: Credo che Mangiafuoco si riferisca a Grillo Si, una poesia che colpisce. Grazie Malia la tua è una delle varie interpretazione che calza Un...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di sapone g.
    • 30/08/2014 01:09
    • Avatar di VersoliberoRosanna
    • Sorpresa
    • scusate se non capisco il senso del suggerimento, ma mi chiedo: "staccatasi" non è equivalente di "si stacca" (ora) bensì di "si è staccata"...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di VersoliberoRosanna
    • 30/08/2014 00:57
    • Avatar di Etrusco
    • Giorni assolati
    • Quando vengo stuzzicato, sempre reagisco. In questo caso però, per rispetto del sito, del suo ideatore e di tutti i partecipanti, non rispondo alla...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di Etrusco
    • 30/08/2014 00:52
    • Avatar di fintipa2
    • Tra Serva e Padrone
    • Nella mia, rimango semplicemente fuori, come può rimanere un estraneo, da un rapporto esclusivo, una dualità dove sia l'uno che l'altro termine mi...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di fintipa2
    • 30/08/2014 00:39
    • Avatar di outsider
    • RIFLESSIONI NOTTURNE
    • Quota: RIFLESSIONI NOTTURNE Nessuno lo sa cosa penso la sera prima che il sonno mi prenda sono solo pensieri d’amore che rendono l’aria più fine di un...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di outsider
    • 29/08/2014 23:43
    • Avatar di outsider
    • Andiamo
    • Quota: Prendi le tue carabattole e andiamo, basteranno poche le essenziali quelle strettamente necessarie. Scaleremo assieme maestose montagne di sogni, ci...
    • In Nuovo Forum / Poesia
    • Ultimo messaggio di outsider
    • 29/08/2014 23:23

Cenacolo dei Descrivendi

Il-cenacolo-dei-descrivendi small

by Rasputin

POESIA scelta da descrivendo (AUTORE: Sarino)

 

SARINO, il poeta dalle mille parole

Sarino ha un dono, quello di esprimere in poesia tantissimi pensieri... tutti concentrati in quel preciso momento poetico. La sua poesia non è mai un ruscello, un torrente ma un fiume in piena che spesso travolge tutto e lo porta dentro l'alveo dei suoi versi.

Questo poeta che vive ogni giorno dentro realtà tangibili, fatte di ordine e severità, di concretezza che non ammette spazi di manovra, quando diventa poeta si trasforma e erutta come un vulcano tutte le emozioni trattenute durante il giorno.

Le sue poesie sono dunque come una liberazione e questa liberazione ha bisogno di parole, di molte parole…

Chi volesse leggere il suo pensiero clicchi questo link:

http://www.descrivendo.com/index.php?option=

com_kunena&view=topic&catid=

195&id=422968&Itemid=163

CORDELIA - Video Capolavoro

.

MARILYA E MANDRILLO super!

E' difficile classificare un lavoro che risulta lungo più di mezz'ora e che racchiude un poema da palcoscenico. Il video che Mandrillo ci presenta è un piccolo grande capolavoro, sebbene certe sottigliezze critiche possano scuotere qualche ammiratore; il cortometraggio ha una forza espressiva di grande richiamo emotivo.

Marilya e Mandrillo hanno "costruito" un poema "fantastico" basato sulla vita, sull'amore, sul sesso e sulla morte, che non ha eguali su questo sito. Chi volesse assistere a uno spettacolo che ricorda l'oniricità di Dario Fo, segua e si goda questo bellissimo video, non se ne pentirà.

Agli esterni che ogni tanto ci visitano dico solo che chi pubblica questi lavori su un sito di scrittori merita un applauso doppio, perché veicola qui anche chi non scrive ma guarda e si emoziona.

Copiate e incollate questo link e godetevi lo spettacolo:

http://www.descrivendo.com/index.php?option=com_kunena&

view=topic&catid=160&id=422975&Itemid=163#475244

MARCOS - MALIA accoppiata vincente!

MALIA RECITA UN TESTO di MARCOS

Quando un autore scrive un testo "teatrale" o recitabile spesso lo immagina declamato da una brava lettrice ma qui su descrivendo abbiamo una semi-professionista della recitazione. Malia, che confrontata con realtà a livello nazionale, ne è ampiamente superiore.

Ascoltate e godetevi questo pezzo di fine humor che Marcos ha scritto in modo stupendo (in realtà ne ha scritti due ed entrambi gustosissimi) e che la nostra "attrice" ha trasformato in una performance teatrale.

BRAVISSIMI ENTRAMBI!

Chi volesse ascoltare Malia copi e incolli questo link e si diverta con la confessione della simpatica Catarina che perde il pelo ma non il vizio...

http://www.descrivendo.com/index.php?option

=com_kunena&view=topic&catid= 160&id=42

3091&Itemid=163#476032

 

 

CATRINI ovvero la poesia pura

.

CATRINI, PAROLE COME PIETRE

Questo nostro poeta schivo e solitario, scrive. E' nello scrivere che libera tutte le sue angosce, le sue fantasie, il suo desiderio di esserci.

Spesso è il sogno che accompagna il suo pensiero, un sogno nostalgico, fatto di momenti fugaci, rapidi come il vento che passa e muove le foglie dell'esistenza senza scombinarla. 

Se la poesia dev'essere solo espressione di ciò che sentiamo, senza provocare nulla, senza chiedere nulla, senza prevaricare o contestare nulla, Catrini ne è l'alfiere indiscusso.

La solitudine lo accompagna come un'ombra e spesso lo ispira. 

Nei suoi versi la vita e la morte sono amiche che giocano con gli esseri viventi e lui lo sa e lo scrive...

Chi volesse approfondire i testi di Catrini copi e incolli questo link:

http://www.descrivendo.com/index.php?option

=com_kunena&view=topic&catid=152&id=422

980&Ite

PERLONGAEVUS e la "poesia denuncia" in puro lirismo

VERSI COME DARDI IMPLACABILI

Virgilio non è un poeta che pretende la prima fila, a volte scrive poesie bellissime, profonde, con significati e spiritualità rara, ma non porta distintivi, ne tessere, ne agita vessilli che lo rendano visibile.

Scrive e basta.

Ma scrive bene, e le sue poesie sono autentiche liriche che colgono sempre nel segno.

Essere miti, schivi, poco propensi a socializzare è forse penalizzante per chi vuole essere letto e commentato, ma chi vuole leggere "poesia" autentica non può non passare dai post di Virgilio.

Questa è una vetrina che lo vuole valorizzare, approfittatene copiando e incollando questo link...

http://www.descrivendo.com/index.php?option

=com_kunena&view=topic&catid=

195&id=422983&Itemid=171

MARCOS, la sua è poesia raffinata

RAFFAELE, le sue poesie vedono...

C'è sempre un motivo plausibile dietro le poesie di Marcos. Lui vede e tramuta in versi quello che lo circonda. Non si ferma e non si placa, tutto è un motivo poetico, pur essendo un ottimo narratore.

I suoi versi e i suoi racconti non impongono niente, sono specchi che riflettono le vita e lasciano a chi legge il piacere di decidere come interpretarli.

Marcos non ama essere classificato, quello che vuole è solo comunicare.

Chi pretende di deviare il suo pensiero non ha scampo, perché il poeta ama assettare ciò che pensa senza lasciare molti spazi alle elucubrazioni.

Ci sono poesie che scatenano veri e propri dibattiti e sono motivo di ampia aggregazione considerando che egli non ama le polemiche, ne le coltiva, ne le favorisce. Insomma un poeta che guarda ...e scrive.

Chi volesse leggere qualcosa di interessante copi e cliché qui, non si annoierà...

http://www.descrivendo.com/index.php?option=com_kunena&

view=topic&catid=152&id=422888&Itemid=171

MARGOT CROCE recita se stessa ...

 

"LA FELICITA' MI TROVA TRISTE"

Contrariamente a cosa si potrebbe pensare dei poeti, di tutti i poeti, la malinconia della nostra Margot Croce è genuina, vera, profonda, seppure mascherata da quella evidenza femminile che esplode con convinta determinazione.

Le sue poesie, i suoi testi …ricordiamo il suo ultimo libro: "Dal ventre della notte" …hanno un filo conduttore che è questa "maledetta", ma indispensabile tristezza, che pervade tutto.

Qui in questa recita personalissima, come solo lei riesce a fare e che nessuno eguaglierebbe in intensità emotiva, il tutto è racchiuso nel titolo.

Ed è questo stile, unico, indiscusso, forse discutibile, ma di sicuro effetto timbrico, che Margottina riesce a provocare il "contatto" con l'ascoltatore.

Il testo e i commenti vanno letti e confrontati qui, su questo link che invito a copiare e incollare:

http://www.descrivendo.com/index.php?option

=com_kunena&view=topic&catid

=160&id=423000&Itemid=171

Ultime attività

  • VersoliberoRosanna risposto alla discussione 'Amiens' nel forum.
    Antonio Colandrea ha scritto:
    Poesia paesaggistica la tua o è il paesaggio che è troppo poetico? In ogni caso, bravissimo, una poesia visionaria che descrive i luoghi filtrati dal tuo sguardo artistico e dal tuo cuore poetico. Giusto un cicinin, ti rimprovererà forse la Rosanna per quella reiterata assonanza amiens-amando-mano ma a me è piaciuta pure quella. Segnalo, segnalo.


    Ah, ecco perché mi fischiavano le orecchie! :lol:


    Vedi come è strana la faccenda? Le assonanze in m non le avevo neanche notate, a dettar legge "acchiappante" è la sinfonia di immagini suggestive, assieme alle sinestesie, assieme al "viaggio" in un altrove dal luogo di chi legge, ed io viaggio gratuitamente! :cheer:

    Semmai la questione è un'altra: forse invertirei secondo e terzo verso per una continuità di senso che così si spezza o comunque non è immediata;
    inoltre trovo poco lirico quell'"a portata di mano", ma è solo una questione di gusto personale...

    ed io personalmente, lavorerei su questi due versi:

    amando aiuole a portata di mano

    così a legare effervescenze inconsapevoli



    Sottolineo quelli che mi piacciono e mi rapiscono assai:




    s’infittisce il tempo di giugno
    addosso ai gabbiani d’alba
    sincero nel vento sottile

    con un basco di terra
    e un cenno piccardo

    pigri i profumi di Amiens
    passeggiano con donne a fiori

    amando aiuole a portata di mano

    così a legare effervescenze inconsapevoli
    un sottofondo di fisarmoniche
    tra giochi di passi e terra
    e nel respiro di fronte a Calais
    sintomi di mare vestono moli

    come fosse sorriso l’arcolaio teso di canali





    Per me a un passettino dalla Biblioteca.

    Un po' voodiana, forse... (il che è un complimento - tanto non legge e non si monta la testa) :)
    Leggi tutto...
    1 ore 6 minuti
  • outsider avviato la nuova discussione ' Domani Michele, domani.' nel forum.
    Gli chiesi: perché succedono queste cose? Mi rispose: per invidia, gelosia, mentre pronunciava queste poche parole scuoteva la testa di lato – sembrava volesse poggiarla su una spalla - e una specie di sorriso gli rigava il volto.

    Come faceva a parlare con gli angeli, con esseri invisibili che solo lui conosceva. Non gli feci mai questa domanda, mi sembrava irriverente, mi dicevo: si può dare fiducia o non concederla e io non avevo altra strada da percorrere se non la sua verità. Così sollevò dei veli opportunamente avvolti intorno alla mia vita, più che veli vere e proprie coltri da portare in spalla fino alla morte. Dev’esserci stato un motivo perché io lo conoscessi prima che arrivasse il giorno della sua dipartita. Dovevo capire qualcosa di me, qualcosa che mi bruciava dentro portandosi con sé il marchio sporco della cenere - si usava in passato per lavare i panni, ho sentito dire, devo capire come ripulirmi l’anima.

    Mi sembra di sentire ancora il parlare di quei giorni, le mie paure svolazzanti sul divano dove mi siedevo, il conforto e la stima che esprimeva per me, e mi chiedo perché? Forse ci sono amori e amori come piccoli pensieri o sensazioni o desideri che calcano il vuoto dell’aria e formano un specie di sogno in attesa di compimento.

    Domani Michele, domani verrò a trovarti nella tua nuova casa e ti racconterò di me e come sempre avrò pena della tua sedia a rotelle, dei tuoi occhi grandi, del tuo parlare cortese e convinto.

    Domani Michele, domani.
    Leggi tutto...
    1 ore 11 minuti
  • sapone g. risposto alla discussione 'Mangiafuoco' nel forum.
    Malìa ha scritto:
    Credo che Mangiafuoco si riferisca a Grillo


    Si, una poesia che colpisce.

    Grazie Malia la tua è una delle varie interpretazione che calza

    Un saluto Pino
    Leggi tutto...
    1 ore 16 minuti
  • VersoliberoRosanna risposto alla discussione 'Sorpresa' nel forum.
    scusate se non capisco
    ma mi chiedo:

    "staccatasi"
    non è equivalente di "si stacca" (ora)
    bensì di "si è staccata" (prima):

    giusto?


    Inoltre:

    "mi raggiunge" già implica fin qui
    (so di essere noiosa, ma lo dico con spontaneità)


    -


    Link di ricerca su casa matta:

    it.wikipedia.org/wiki/Casamatta

    www.treccani.it/vocabolario/casamatta/

    Mary, intendevi in questo senso?




    ultima d'agosto
    un desiderio
    ti sfugge e
    mi raggiunge in
    un valzer di foglia
    _ancora verde_

    staccatasi
    da una casa matta
    Leggi tutto...
    1 ore 27 minuti
  • sapone g. avviato la nuova discussione ' Anche i galli piangono' nel forum.
    Maledetto gallo, stamattina
    fa il gradasso con l’alba
    gli urla addosso
    spacca girotondi alle falene
    ne beve il ronzio
    testa in alto fiera
    la scuote a pendolo,
    è tutto sotto gli occhi
    non c’è nessun presagio


    Conta svelto uno due
    Mary dov’è?
    l’addio e’ un attimo
    di primavera inquieta
    un buco a istanti
    con cui coprisi gli occhi
    scrolla le piume
    nessuno gli ha donato lacrime
    si fa il becco giallo,
    tre cicale stridono le ali
    salutano il calore

    il giorno inizia
    un altro da finire
    Leggi tutto...
    1 ore 28 minuti

Connetti da Facebook

Facebook API keys need to be provided to have Facebook connect work