sanguisughe

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)

Rispondi

:
Per prevenire invii automatici, ti chiediamo di inserire il testo visualizzato.

BBCode non attivo
Emoticon non attive
Revisione opera
   

Espandi visuale Revisione opera: sanguisughe

Re: sanguisughe

Messaggio da sapone g. » 13 marzo 2017, 14:18

Le tue analisi, mi piacciono sempre, pungenti e ricche di amarezza per ciò che è stato e ciò che poteva essere,
con una impeccabile chiusura.

Ciao Pino

Re: sanguisughe

Messaggio da galatea belga » 4 marzo 2017, 12:56

La spartirono come una torta nuziale,
spensero le candeline e cadde il muro.
Ogni secolo ha le sue sanguisughe,
i suoi comunisti, le sue chiese.
Preti che dicono “preghiamo”!
Piedi sporchi e sepolcri imbiancati.
In fin dei conti si voleva spacciare
soltanto un po’ d’alcool,
finì che i zoppi persero le gambe fuggendo
e il battistero chiuse per troppa luce.

:roll: :roll:

Di ombre oggi ne abbiamo a bizzeffe e, personalmente, l'unica luce la trovo spesso, in solitudine.

Re: sanguisughe

Messaggio da vaibhava das » 3 marzo 2017, 13:18

"Vi abbiamo liberati!"
Ma, avete bombardato dopo l'armistizio!
Per liberarvi!
Grazie, grazie! Arrivederci e grazie!
No, restiamo. Così, con la d.c., potrai essere delle idee che vuoi.
Io sono un ghibellino rimatore.
No, sarai obbligato alle libertà che ti passeremo noi.
Ah

Re: sanguisughe

Messaggio da _Marina_Pacifici » 2 marzo 2017, 14:15

Un'analisi al vetriolo, accuratamente realistica, della nostra società e dei troppi figuri in cui ci s'imbatte. Terra di nessuno.
E' sempre interessante leggere quest'Autore: i suoi testi, amaramente lucidi, lasciano sempre un segno e un solco di riflessione, lontani anni luce dal pressapochismo e dall'ipocrisia d'ogni giorno.

sanguisughe

Messaggio da f.almerighi » 2 marzo 2017, 12:12

il proibizionismo iniziò in un fiume d’alcool,
se ne faceva con ogni cosa, grano
pannocchia, anche di corteccia.
La città può essere estenuante.
Terminò con una mano fortunata a tressette.
Hitler invase l’Europa, russi e americani
invasero l’Europa per liberare Hitler,
finì che il clima era buono e si fermarono.
La spartirono come una torta nuziale,
spensero le candeline e cadde il muro.
Ogni secolo ha le sue sanguisughe,
i suoi comunisti, le sue chiese.
Preti che dicono “preghiamo”!
Piedi sporchi e sepolcri imbiancati.
In fin dei conti si voleva spacciare
soltanto un po’ d’alcool,
finì che i zoppi persero le gambe fuggendo
e il battistero chiuse per troppa luce.

Non aspettate che vi offrano biscotti.

Top

cron