Epifania d'un tempo che fu

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)

Rispondi

:
Per prevenire invii automatici, ti chiediamo di inserire il testo visualizzato.

BBCode non attivo
Emoticon non attive
Revisione opera
   

Espandi visuale Revisione opera: Epifania d'un tempo che fu

Epifania d'un tempo che fu

Messaggio da _Marina_Pacifici » 5 gennaio 2018, 20:43

Epifania d' un tempo perduto
che non torna più.
Melodia malinconica nell'anima mia
che conosci soltanto tu.

Le fiabe narrate nella sera
alla fiamma ardente del camino,
la dolcezza dei ricordi
nella notte di neve che imbiancava leggera
un borgo sull' Appennino.

Il rocciolo* della nonna
fragrante di casa ad imbiondire nel forno,
un trenino lucente di latta
per un viaggio incantato senza ritorno...
Quel che resta del mio sogno bambino.

Il tuo sorriso caro,
la tua voce era musica nel mattino,
e quell' abbraccio che più mi manca....
Alla lanterna della nostalgia
nel mio cuore ti ho ancora vicino.


Nota:
A mio padre.
*Il rocciolo è il ciambellone tradizionale umbro.

Top