Sonata barocca quasi-una-fantasia

Avatar utente
Germano Mandrillo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 23 dicembre 2014, 12:09
Ha ringraziato: 8 volte
E’ stato ringraziato: 9 volte

Sonata barocca quasi-una-fantasia

da Germano Mandrillo » 7 settembre 2016, 9:40

https://youtu.be/SumeYzj700w
È bello riflettermi nei tuoi occhi
dove mi annulli e mi ricrei
tra iridescenze di alcove
e nuove culle di vecchi sogni
assaporando trasparenze vaghe
come echi di futuri già giocati
in castelli pieni di tranelli
dimore di buffoni linguacciuti
architetti di lacrime e sorrisi
e menestrelli e trovatori e aedi
innamorati di cortigiane ardenti
negli inganni sapienti del tempo
che si trastulla in eclissi
di terra luna e sole
rimpiattini di germani celesti
comete in abiti da sposa
con strascichi di scintille
innesti immani adamantini
eterni fanciulli dello spazio
luoghi di tutti e di nessuno
astri di mari di terre di fuochi
di caverne d’amore e di dolori
inediti di Bronzino e Botticelli
affreschi di vite mai vissute
che vedi solo quando muori
con danze di santi indemoniati
e amplessi di diavoli beati
e sciarade di destini annunciati
da Sibille pazze e balbuzienti
che dicono quel che non dicono
con capelli inanellati di serpenti
mentre ai semafori lampeggiano
policromie di luci asincrone.

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1665
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 20 volte
E’ stato ringraziato: 556 volte

Re: Sonata barocca quasi-una-fantasia

da vaibhava das » 7 settembre 2016, 15:59

"Papé Satan, papé Satan Aleppe!"
-sento, leggendo tale fantasia-
sin che, ciascuno nella sintonia-
degli elementi- ritornare seppe.

Carrellata classicheggiante, i cui attori, alla fine, si daran la mano, dinanzi alla platea, nello spazio, sufficiente a ciò, previsto dinanzi alle tende.

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 186 volte
E’ stato ringraziato: 567 volte

Re: Sonata barocca quasi-una-fantasia

da f.almerighi » 8 settembre 2016, 13:19

sonata barocca per tua stessa ammissione, un brano sognante e irruento allo stesso tempo, notevole la capacità compositiva: quando la parola è nuda, immagini, musiche o effetti non possono distrarre il lettore

Avatar utente
Germano Mandrillo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 23 dicembre 2014, 12:09
Ha ringraziato: 8 volte
E’ stato ringraziato: 9 volte

Re: Sonata barocca quasi-una-fantasia

da Germano Mandrillo » 11 settembre 2016, 7:00

vaibhava das ha scritto:"Papé Satan, papé Satan Aleppe!"
-sento, leggendo tale fantasia-
sin che, ciascuno nella sintonia-
degli elementi- ritornare seppe.

Carrellata classicheggiante, i cui attori, alla fine, si daran la mano, dinanzi alla platea, nello spazio, sufficiente a ciò, previsto dinanzi alle tende.

Fa un bell'eco la tua quartina e nel commento s'indovina il tuo talento di scenografo, grazie e buona domenica!

Avatar utente
Germano Mandrillo
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 23 dicembre 2014, 12:09
Ha ringraziato: 8 volte
E’ stato ringraziato: 9 volte

Re: Sonata barocca quasi-una-fantasia

da Germano Mandrillo » 11 settembre 2016, 7:13

f.almerighi ha scritto:sonata barocca per tua stessa ammissione, un brano sognante e irruento allo stesso tempo, notevole la capacità compositiva: quando la parola è nuda, immagini, musiche o effetti non possono distrarre il lettore

Sì, effettivamente si parte da uno "smarrimento" d'amore un po' pretestuoso e poi con un flusso di (in)coscienza semilibero c'è un intreccio di medioevo, spazio e mitologia fino alla negazione delle certezze nelle "policromie...asincrone"...grazie amico, buona domenica!


Torna a Opere multimediali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron