Il centro di smistamento.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1888
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 24 volte
E’ stato ringraziato: 622 volte

Il centro di smistamento.

da vaibhava das » 18 novembre 2016, 17:28

Fiumi di genti, come in un crogiuolo;
più direzioni, tra correnti varie;
si snoda, in 'ei traguardi, il gaudio e il duolo; 3

chi sale oppur chi scende, a opposte arie
spinti qual navi dell'antico porto;
ancore a attracco, a pietre d'arenarie. 6

Virtù muovono all'alto, in moto assorto;
vizi gravano a abissi funerali;
ascende il retto, cala al basso il torto; 9

va in cielo il bene, a gli inferi i rei mali,
e dai, file di manni e implorazioni-
-le une, le altre blasfemie mortali; 12

da sempre, in terra, vigan due fazioni:
la una santa, e l'altra che è esecranda;
ira ai malvagi, pace ai probi, ai buoni..... 15

.....fuggan di qua i romei, che l'Autor manda. 16




Il sonetto presente esprime il centro di smistamento che sperimentano le anime le quali passano in questo ambulatorio terreno. Chi è diretto su Venere, chi sulla Luna, chi verso gli inferi, chi sul Sole o all'Empireo. Il monte del Purgatorio, detto Sumeru, vede ascendere, lungo la via in china, pellegrini ploranti ed oranti. Diversamente dalle alture che scorgiamo su questo globo, il monte del Purgatorio è più ampio in alto che in basso, come se esso fosse un cono tronco ma capovolto. Intanto, un: "Gloria in excelsis Deo", polifonico dagli angeli, dà uno sfondo corale.

Avatar utente
_Marina_Pacifici
 
Messaggi: 672
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 16:03
Ha ringraziato: 581 volte
E’ stato ringraziato: 144 volte

Re: Il centro di smistamento.

da _Marina_Pacifici » 22 novembre 2016, 19:16

Caro Maestro, la vita è proprio un centro si smistamento, condivido.
Mi auguro soltanto di trovare un treno che mi porti a domani.
Un caro saluto e complimenti per la raffinatezza del tuo sonetto.

A rileggerti, ciao.
Marina


Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron