Il "Rinnegamento" di san Pietro.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 21 volte
E’ stato ringraziato: 586 volte

Il "Rinnegamento" di san Pietro.

da vaibhava das » 10 febbraio 2017, 8:43

Segue, san Pietro, Isha nel cortile
dianzi al Sinedrio, fedeltà giurando;
non fu mai stato, né sarà mai, vile. 3

Guarda Isha, ma gli appare, di rimando,
l'ancella dal Reame originale:
"Con Lui eravate"-fa-"in qualche quando". 6

Ella, dissimulava, spirituale
umiltà avendo, della fede in Lui;
san Pietro, allora, tale modo assale; 9

versò, ea, la prudenza in lei, in costui:
la giovanetta ama, interiormente;
non dice mai di ciò, lassù ove io fui. 12

Al Principe, interiore e riverente,
si tace il sentimento per Lui in core;
si serve, segue, Lui, in tanta gente. 15

Colse, san Pietro, quell'eterno ardore
celato, in lei, ancella umile e schiva:
"Con Lui eravate"- e, poi, un tonfo nel core. 18

Dal Cielo un altra ritornò a lui, priva
di volontà, se non, quella del Sire:
"Con Lui eravate, voi"- soave, viva. 21

Anch'ella, silenziosa in proprie mire,
segretamente, quale ella di pria;
sirvente, remissiva, onesta al gire. 24

San Pietro, in comunione in ciò, in tal via,
dissimulava anche, e con modestia;
roseo era in viso, qual madonna pia. 27

Le mandrie, i greggi, ed ogni brava bestia,
seguiva il Pastor buono, in Paradiso;
cerbiatti e agnelli, e quanti il Re, in Lui, desti ha. 30

Il gallo, cantò il sobrio, almo sorriso
del Firmamento della Luce viva;
il Pastor buono bagna noi, sul viso; 33

Egli verso ponente va; surgiva
aurea, a levante, incontra di Lui luna;
la serva, amante e fanciulletta, è schiva. 36

Isha guardò san Pietro, in grazia alcuna,
e, questi, rammentò come ella dia
mai prova, di attinenza, a Lui, veruna. 39

Pianse, san Pietro, della rosea scìa
di "sangue all' "aurea essente", orizzonte a ale;
levante turge, Ei, in lei, e sia. 42

Lagrime...ambrosia, da Sù a noi, ora sale. 43


Riassunto: San Pietro, davanti al Sinedrio, ebbe l'apparizione di un'ancella celestiale, la quale gli disse:"Voi eravate con Lui". Ella, in Cielo, dissimula, schiva, i sentimenti che ella ha per il Principe del Giardino. Chi ha dà, ed ella trasmette tale dissimulazione divina a san Pietro, già testimone, sul Monte Tabor, della trasfigurazione. Un'altra fedele discese, con la nunziatura medesima. Il gallo canta la maestosità del Passaggio del Pastore buono, seguito dai greggi, all'ora ultima della notte del raccoglimento. San Pietro, allora, vedendo che, a tale dissimulazione vereconda, Isha lo aveva guardato, per un istante, pianse lacrime di reminiscenze ambrosee.

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1509
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 193 volte
E’ stato ringraziato: 584 volte

Re: Il "Rinnegamento" di san Pietro.

da f.almerighi » 13 febbraio 2017, 14:23

pensavo non si trattasse di una visione, comunque è un brano bellissimo


Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron