Vom Alm zum Tal. Dalla malga alla valle.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1809
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 22 volte
E’ stato ringraziato: 602 volte

Vom Alm zum Tal. Dalla malga alla valle.

da vaibhava das » 11 settembre 2017, 8:14

Vom Alm zum Tal nun wenden sich die Senner
die, jodelnd, unten wollen sich hinziehn
so dass, im Schwitz, man sagt sie seien "Tenner"; 3

sie spielen Flöte, knapp bevor den Viehn,
von Staufen jauchzt, so froh, der Alpenhorn;
die Ochsen muhen, dann die Rossen wiehern. 6

Ein jeder fühlt zum Fest der Hirt' Ansporn',
Musikapellen vo' überall nun schallen:
Wappen, geschwungen, von Bern zum Rothorn; 9

"Die Ochsen mit uns wieder!"-erneut 'hallen
die Dorfbewohner des Gedenkens wegen;
die grosse Zimbeln der Kapellen prallen. 12

Dann der Umzug, mit ihm jed' guter Segen.
Das Bildmal auf dem Ochsenkarren strahlt;
die heilige Marie vom Gott, Lichtregen... 15

die Gnade vom Herr sie mit Tugend malt. 16


Traduzione.

Da malga a valle volgan sé i lattai
che, gorgheggiando, verso le lor corti
van, come a Svitto* usano, in lor lai; 3

pifferi sonan; dietro, i bovi, accorti;
il corno da montagna, a Staufen, squilla;
muggiti soavi, poi nitriti forti. 6

ciasuno va alla festa e trionfo, in villa;
le bande intonan da ciascun paese;
vessilli, al vento, ciò che l'aer distilla; 9

da Berna a Brienz rison le mandrie scese,
per le memorie, grate, ne' glorianti,
l'eco de' piatti dell'orchestre, 'il rese; 12

la procession, condusse gli dei e i santi
su' carri a bovi, fulgide, alte icone;
santa Maria da Iddio, a azzurri manti... 15

.....la grazia dal bel Sir, noi lieti pone. 16


Il dì benedetto ottavo di settembre, i pii celebrano la nascita di Maria santissima, eccellentemente venerata da madonna Beatrice de' Portinari. Così, finita la prima settimana del mese, gli alpigiani discendono festosamente, seguiti dai loro bovetti devoti, fervidi nella volontà di tirare il carretto, il barroccio, con su la statua della benedetta in processione. Sul sentiero verso valle, i pastorelli, suonano il piffero, capeggiando la mandria fedele. Giù troveranno la banda, con le maetranze municipali ed ecclesiastiche. Quando il corteo glorioso sarà di nuovo nella cappella, i bovetti devoti prenderanno, dai convenuti alpestri, fieno, e tante carezze.

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 195 volte
E’ stato ringraziato: 588 volte

Re: Vom Alm zum Tal. Dalla malga alla valle.

da f.almerighi » 15 settembre 2017, 18:02

... poi venne l'8 settembre 1943


Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti