Roccia e sabbia.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1888
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 24 volte
E’ stato ringraziato: 622 volte

Roccia e sabbia.

da vaibhava das » 17 gennaio 2015, 14:24

La casa costruita sulla roccia
resta ben ferma, se, tra flutti e venti,
il clima il duomo sulla sabbia boccia; 3

"fondata", si, di fissi fondamenti,
piaccia o non piaccia oggi, è ella dimora;
i cardini, ben ritti sull'attenti. 6

La tivvù rimediata alla malora,
vuole no integrità, no fondo duro,
ma i varietà, superficial più ancora; 9

"Voi no, lo costruiremo noi, il muro!"-
-e tutti a creder, come il dir si piazzi,
noi all'aria, ed essi certi del futuro. 12

Mandan riprese, flash e paparazzi
a ingiunger di lasciare ogni riserva,
noi, mentre chi comanda ha suoi gli spazi... 15

...la massa che noi siam, so, a lor non serva. 16


Linguaggio subliminale: "Abbandonate i valori vostri, ve ne saremo garanti noi. Siate aperti (fessura>fessi), non chiusi (così vi deruberemo meglio), non integralisti (senza integrità, moralmente labili), non fondamenta listi (s piantati), la religione è malvagia e buoni siamo noi!" E, i teledipendenti: "Ooooohhh! Pàff!" Cascati in pieno!

Le nazioni gli hanno dato le riserve in oro, prendendosi obbligatoriamente i loro prestiti, rinunciando così alla sovranità. Per ora mi fermo qua, è già troppo.


Vangelo di san Luca 6;47-49.

no avatar
costanza pocechini
 
Messaggi: 1198
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 19:22
Ha ringraziato: 1378 volte
E’ stato ringraziato: 577 volte

Re: Roccia e sabbia.

da costanza pocechini » 18 gennaio 2015, 11:44

Vangelo di san Luca, 6;47-49.
«47 Chi viene a me e ascolta le mie parole e le mette in pratica, vi mostrerò a chi è simile: 48 è simile a un uomo che, costruendo una casa, ha scavato molto profondo e ha posto le fondamenta sopra la roccia. Venuta la piena, il fiume irruppe contro quella casa, ma non riuscì a smuoverla perché era costruita bene. 49 Chi invece ascolta e non mette in pratica, è simile a un uomo che ha costruito una casa sulla terra, senza fondamenta. Il fiume la investì e subito crollò; e la rovina di quella casa fu grande».

"Le nazioni gli hanno dato le riserve in oro, prendendosi obbligatoriamente i loro prestiti, rinunciando così alla sovranità. Per ora mi fermo qua, è già troppo."


Maestro, l'esatta attinenza (al di là della metafora)
tra questi due testi?
Mi sarebbe piaciuto un confronto tra i più.

Grazie
Immagine
...non sono un Poeta, interpreto ciò che avverto narrandomelo, narrandolo

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1888
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 24 volte
E’ stato ringraziato: 622 volte

Re: Roccia e sabbia.

da vaibhava das » 18 gennaio 2015, 15:13

"Non siate integralisti-fondamentalisti, ma aperti e non complottisti"-cioè: non abbiate né radici né identità, apriteci i portoni, che vi usuriamo noi, dateci le riserve d'oro, economia condivisa. Via i fondamenti, via l'integrità come per il truciolato, apertura da brecce, via l'oro e immettiamo la carta straccia. Quando arriverà la tempesta con l'alluvione, ci troveremo alla mercè degli agenti anche atmosferici. Alla mercè degli agenti vari.


Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron