I francesi e i prussiani.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1888
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 24 volte
E’ stato ringraziato: 622 volte

I francesi e i prussiani.

da vaibhava das » 24 gennaio 2015, 11:48

La razionalità di chi è quadrato
è l'assillo di Prussia, a riga e fila;
ciascun buon cittadino, è anche soldato; 3

il passo è ugual, sia a due che a centomila;
io so: Vilelmo o Federico, esegua;
"Aufrecht!" e, una colonna, una sol pila. 6

Nell'epoca di pace... almeno... tregua,
varchiamo il Reno: e, là, frange e canzoni
ribelli, come sfumo che dilegua; 9

guardarli, sembrerebbero gli istrioni
maledetti, senza regola o comando;
non si capisce, come, alcun, ragioni; 12

li vedi in campo, nell'assalto, quando
la lor cavalleria càrca "a talento";
sembra una giostra, a quel che vedi stando... 15

...in Prussia, disciplina ha, un reggimento. 16


La cavalleria francese, alla carica, appare "teatrale", ai reggimenti opposti prussiani. La quadratura dello schieramento prussiano sembra coatta, ai francesi. "Ma quelli credono che la caserma sia un salotto?" Deridono, i prussiani, i loro avversari. "I teutoni non caricano, ma gli hanno dato la carica con la chiavetta, come ai soldatini-balocchi"- ironizzano i rococò.

Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron