Tutti ci fummo, in qualche quando.

Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici corelati al Dolce Stil Novo
Regole del forum
Sezione riservata allo studio del Dolce Stil Novo. Oltre che Poesie può contenere saggi letterari e storici correlati al Dolce Stil Novo
Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1888
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 24 volte
E’ stato ringraziato: 622 volte

Tutti ci fummo, in qualche quando.

da vaibhava das » 4 febbraio 2015, 8:48

Profumano di fresia e gelsomino,
o in fiori che ivi solamente stanno;
le femminucce, a rosa, sopraffino; 3

aromi unici, che essi e basta hanno:
mantelli luminosi, celestiali;
miti èn, come ovini a gregge vanno. 6

Li senti, e ci si dissipan li mali;
pare mattina piena di speranze
l'aria, quando l'incontri ai sommi viali; 9

senza tempo, eterne fan, le danze*-
-omaggi al Sommo, Che tal Bene intona;
diafane, le ineffabili sembianze; 12

in tonaca, un buon pargolo sermona:
"Le pecorelle gusteran conforto!"
infinite altre, come tale zona... 15

.....queste le scene che, poetando, io porto. 16


*Verso dieci: al di là del tempo. Nella musica trascendente manca, infatti, il ritmo. Essa è beatitudine infinita, data dal Favore puro. Gli "amici veri del gregge candido" sono di una bellezza travolgente ed umili, sempre pronti a riverire ed a prendere gli Ordini perfettissimi. L'età apparente loro è di pochi anni, eppure li si vede così da sempre.
Se qualcuno, in terra, ne segue gli esempi, essi gli tendono una scala vera-ed invisibile ai profani, la quale condurrà i benefattori degli agnelli a tale Convivio perpetuo.

Fine del male.

Torna a Il Dolce Stil Novo ( a cura di Vaibhava das)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron