Una Bambina a Kabul

Regole del forum
Testi connotati da aspetti intimistici dell'Autore o di Personaggi di pura fantasia. Elemento caratterizzante è l'elemento psicologico afferente il personaggio o una azione o serie di comportamenti del personaggio.
Avatar utente
ZERO
 
Messaggi: 383
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 6:48
Ha ringraziato: 259 volte
E’ stato ringraziato: 163 volte

Una Bambina a Kabul

da ZERO » 4 aprile 2015, 11:49

...
Ultima modifica di ZERO il 26 aprile 2015, 6:00, modificato 2 volte in totale.
Nelle nostre vite c'è un solo colore che dona senso all'arte e alla vita stessa: il colore dell'onestà mentale.

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1832
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 22 volte
E’ stato ringraziato: 606 volte

Re: Una Bambina a Kabul

da vaibhava das » 4 aprile 2015, 12:16

Le donne occidentali, invece, non hanno il tempo di conversare: vengono fatte lavorare, lavorare, lavorare, ovviamente in nome dell'emancipazione.

no avatar
costanza pocechini
 
Messaggi: 1198
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 19:22
Ha ringraziato: 1378 volte
E’ stato ringraziato: 577 volte

Re: Una Bambina a Kabul

da costanza pocechini » 4 aprile 2015, 15:50

La "storia" d'una bambina?
Penso che sia la comune vicenda di tante bambine,
che il dolore, la paura, l'attendere la morte sia una risorsa
dell'umanità assoggettata alla crudeltà dei conquistatori,
ai quali non basta vincere, alzare le bandiere del possesso.

CHAPEAU
Immagine
...non sono un Poeta, interpreto ciò che avverto narrandomelo, narrandolo

Avatar utente
ZERO
 
Messaggi: 383
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 6:48
Ha ringraziato: 259 volte
E’ stato ringraziato: 163 volte

Re: Una Bambina a Kabul

da ZERO » 4 aprile 2015, 17:51

Dalla notte dei tempi questa crudeltà l'hanno esercitata tutti i popoli e a pagare sono sempre i più deboli, ovvero le donne e i bambini...la scusa e sempre la stessa "Il dado è tratto" e gli eserciti si muovono.

Vi ringrazio per i commenti
Nelle nostre vite c'è un solo colore che dona senso all'arte e alla vita stessa: il colore dell'onestà mentale.


Torna a Narrativa intimistica ed introspettiva

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron