Uno, due

Regole del forum
Testi connotati da aspetti intimistici dell'Autore o di Personaggi di pura fantasia. Elemento caratterizzante è l'elemento psicologico afferente il personaggio o una azione o serie di comportamenti del personaggio.
no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Uno, due

da LidiaG » 17 aprile 2015, 17:11

Tralasciamo l’uno, sebbene sia sempre opportuno partire dall’inizio per farsi capire. Ma l’inizio l’ho perso e perciò partiamo dal due.

Avevo due possibilità, restare a casa o uscire.

Nel secondo caso, il numero due per l’appunto, avrei potuto usare l’ombrello nuovo che mi ero regalata a Natale. Uno di quegli ombrelli eleganti e raffinati che non osavo acquistare da diversi anni, viste le mie abitudini di dimenticarli un po’ ovunque.

Natale era passato e l’ombrello l’avevo dimenticato ancora incartato dentro l’armadio. Non ricordavo nemmeno di che colore fosse. La commessa me ne aveva mostrati diversi e alla fine ne avevo scelto uno che lì per lì m’era parso dotato di una qual certa eccentrica sobrietà.

A Natale non aveva piovuto e neanche l’uno. Ma il due mattina sì.

Pioveva una di quelle pioggerelle sottili sottili che sarebbe bastato il cappello impermeabile che indossavo solitamente per portare fuori il cane senza dover avere l’impiccio di un ombrello fra le mani già impegnate con il guinzaglio.

Una impegnata col guinzaglio, l’altra, la numero due, mi serviva libera per diverse evenienze, come raccogliere quella roba solidiccia che i cani lasciano sull’erba, rispondere al cellulare, fumare una sigaretta, pagare un caffè al banco, mettere e togliere le lenti da lettura ed altre cose simili.

O il cappello o l’ombrello, mi dissi, scegli uno dei due.

Come se fosse facile. Ancora non avevo scelto se rimanere a casa o uscire. E nel caso mi fossi decisa per l’opzione due, dovevo fare i conti con due ulteriori opzioni collegate: a piedi o con l’auto?

Se mi fossi risolta per la due a poco mi sarebbe servito un ombrello, sia nuovo che vecchio. A meno di non voler usare il parcheggio blu- ormai i parcheggi sono tutti blu- e percorrere a piedi i centro metri del corso in centro con l’ombrello nuovo. Sai che figata?

Ma chi ti vede a te e al tuo ombrello nuovo? mi dissi subito dopo con l’immagine mentale previsionale della possibile passeggiata mattutina sotto la pioggerella sottile.

E comunque avevo poco da andarci a fare sul corso principale sotto la pioggerellina con l’ombrello.

Se era vero che nessuno avrebbe fatto caso a me, con l’ombrello o senza, figurarsi quanto avrei fatto caso io a un corso di paese sempre deserto con le solite cinque o sei vetrine non una di più.

Cinque o sei? Forse nemmeno. Ormai i negozi si erano ridotti a uno e due.

E uno vendeva ombrelli.
Ultima modifica di LidiaG il 18 aprile 2015, 7:15, modificato 1 volta in totale.
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"

no avatar
Nuccina
 
Messaggi: 444
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 17:29
Ha ringraziato: 30 volte
E’ stato ringraziato: 140 volte

Re: Uno, due

da Nuccina » 17 aprile 2015, 17:16

é inutile quando uno sa scrivere riesce a farlo anche con un nonnulla.

mi sei piaciuta !!! :P
ma l'ombrello alla fine che colore era? mi hai trascinato per tutta la storia e ho perso di vista anche l'ombrello. :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
...è il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa cosi importante

no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Re: Uno, due

da LidiaG » 17 aprile 2015, 17:25

Nuccina, mi credi se ti dico che non lo so? Dovrei andare di là e cercare nell'armadio, è ancora con la carta di dove l'ho comprato a Natale di un paio di anni fa ;) :)
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"

Avatar utente
malatesta
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: 6 marzo 2015, 22:00
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 248 volte

Re: Uno, due

da malatesta » 17 aprile 2015, 20:08

Hai comprato un ombrello, incredibile, mai comprato uno in vita mia, l'ombrello si regala, a comprarlo porta male.
"L’amore è abbondante, e ogni relazione è unica"
Andie Nordgren

no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Re: Uno, due

da LidiaG » 18 aprile 2015, 7:21

Davvero? Si regala? Non lo sapevo. Pensa che quest'anno m'era venuto in mente di riciclare questo di cui parlo, costoso anche, visto che non lo uso ma non ho osato farlo pensando che non fosse un regalo da fare, l'ombrello.
Me ne ricorderò per il prossimo Natale, sperando di arrivarci( adesso con questa cosa che mi hai detto che porta male ho un pensiero in più, anche se devo dire che fino ad oggi è stato abbastanza innocuo, forse perchè è rimasto incellofanato, non so :D
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"

Avatar utente
malatesta
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: 6 marzo 2015, 22:00
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 248 volte

Re: Uno, due

da malatesta » 19 aprile 2015, 15:45

Se lo regali porta bene a chi lo riceve.
"L’amore è abbondante, e ogni relazione è unica"
Andie Nordgren

no avatar
marylia
 
Messaggi: 868
Iscritto il: 19 dicembre 2014, 0:13
Ha ringraziato: 457 volte
E’ stato ringraziato: 226 volte

Re: Uno, due

da marylia » 21 aprile 2015, 0:05

Io so che porta male aprirlo in casa
ma visto che non sono superstiziosa,li apro e li acquisto :P

E' vero, quanti uno,due nella vita!
Piaciuta si ;)
-
per chi fosse interessato,qui ho postato i miei lavori di audiovideopoesie e prose _ viewtopic.php?f=26&t=2114[/size]

Avatar utente
samarcanda
 
Messaggi: 189
Iscritto il: 4 febbraio 2015, 16:10
Ha ringraziato: 30 volte
E’ stato ringraziato: 45 volte

Re: Uno, due

da samarcanda » 22 aprile 2015, 7:58

hahahah uno sfarfallìo di pensieri e considerazioni su "se" uscire o no. Ma alla fino cosa hai scelto? :D


Torna a Narrativa intimistica ed introspettiva

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite