Disco rotto

Regole del forum
Testi connotati da aspetti intimistici dell'Autore o di Personaggi di pura fantasia. Elemento caratterizzante è l'elemento psicologico afferente il personaggio o una azione o serie di comportamenti del personaggio.
no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Disco rotto

da LidiaG » 12 febbraio 2016, 13:55

Stasera non tremerai

Non correrai a prendere il tappo dello spumante

Non chiederai alla finestra di smettere i suoi ruggiti

Non poggerai sul mio cuore il tuo cuore.


Era la sera delle lenticchie, dell’indossa qualcosa di rosso, del non sparate botti a capodanno
sera che volevo e non potevo scrivere

Ho trovato queste parole come i coriandoli dopo che finisce carnevale
Oggi in strada bimbi in maschera e un senso di continuità condominiale
nella stanza del computer: un sottofondo di canzoni di sanremo
dall’appartamento a fianco, la trasparenza azzurra dei balconi di fronte
i platani potati di febbraio ridotti a scheletri
e questo mio continuare a sedere in punta ogni volta che siedo
per alzarmi più in fretta nell’ora della passeggiata

ho trovato queste parole come la ciotola vuota
che mi cade addosso aprendo un armadio
come l’alone sulla parete dove ti appoggiavi
e la vertigine di non doverti più scavalcare
fra una porta e l’altra in un vuoto di ceramica e parquet

Non diciamo a nessuno di questa conversazione
direbbero che sono un disco rotto, forse anche un po’ matta

quel che nessuno sa è che non eri solamente un cane
ma anche la chiave che teneva chiusa la follia
per questo tempo che ci getta via
per questa fila di gente in fila
e questo freddo solitudine dentro ogni compagnia
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"

no avatar
marylia
 
Messaggi: 868
Iscritto il: 19 dicembre 2014, 0:13
Ha ringraziato: 457 volte
E’ stato ringraziato: 226 volte

Re: Disco rotto

da marylia » 12 febbraio 2016, 14:57

Disco rotto?

Continua
sapessi quanto sto imparando da questo disco rotto :)
-
per chi fosse interessato,qui ho postato i miei lavori di audiovideopoesie e prose _ viewtopic.php?f=26&t=2114[/size]

Avatar utente
Aleteia
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:58
Ha ringraziato: 67 volte
E’ stato ringraziato: 46 volte

Re: Disco rotto

da Aleteia » 12 febbraio 2016, 19:37

è un dolore che solo chi ha un cane empatico può capire... qui i versi sono dolore puro
ti auguro di uscirne prima possibile Lidia
La libertà dell’essere passa attraverso il rogo dell’apparire
Margot Croce

Avatar utente
malatesta
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: 6 marzo 2015, 22:00
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 248 volte

Re: Disco rotto

da malatesta » 13 febbraio 2016, 10:59

Una volta, quando il tempo era più mio che adesso, ero convinto che fossero le parole a cercarmi, mi arrivavano addosso ovunque, perciò quando arrivano, vuol dire che ci stiamo appropriando del nostro tempo.
"L’amore è abbondante, e ogni relazione è unica"
Andie Nordgren

Avatar utente
_Marina_Pacifici
 
Messaggi: 644
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 16:03
Ha ringraziato: 568 volte
E’ stato ringraziato: 141 volte

Re: Disco rotto

da _Marina_Pacifici » 13 febbraio 2016, 15:52

"Quello che nessuno sa che non eri solamente un cane..."

E' già poesia....

Disco rotto?!? Gli insensibili sono pregati di non leggere, grazie!

Vadano con i loro i-phone ultimo modello a far chiasso e banalità

altrove....

Una pagina che è un angolo del tuo cuore...

Che riassume bene quel vuoto logorante dopo il distacco da un amore...

Sì, perchè il legame cane- compagno umano è una lunga storia d'amore....

Benché ora abbia altri due cagnolini, Matisse e Charlotte, sento ogni istante

la mancanza del mio Fuchs, dopo 14 anni di vita insieme....

E non basta osservare le pareti dove campeggiano i suoi ingrandimenti....

Chiudo gli occhi e lo rivedo con me...

Cara Lidia, un grande abbraccio....

Non sentirti sola....

Margot è ancora con te e per sempre lo sarà... nel tuo

cuore.

Marina

Avatar utente
galatea belga
 
Messaggi: 495
Iscritto il: 26 dicembre 2014, 17:28
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 152 volte

Re: Disco rotto

da galatea belga » 14 febbraio 2016, 13:19

Ho trovato queste parole come i coriandoli dopo che finisce carnevale
Oggi in strada bimbi in maschera e un senso di continuità condominiale
nella stanza del computer: un sottofondo di canzoni di sanremo
dall’appartamento a fianco, la trasparenza azzurra dei balconi di fronte
i platani potati di febbraio ridotti a scheletri
e questo mio continuare a sedere in punta ogni volta che siedo
per alzarmi più in fretta nell’ora della passeggiata

ho trovato queste parole come la ciotola vuota
che mi cade addosso aprendo un armadio
come l’alone sulla parete dove ti appoggiavi
e la vertigine di non doverti più scavalcare
fra una porta e l’altra in un vuoto di ceramica e parquet




Conosco anch'io questo strano senso di vuoto, conosco quest'assenza che mi stupisce, perchè anch'io vorrei saper dire come molti altri : ma era solo un cane ! E invece guardando ai miei anni passati io metto come punti memorabili i momenti gioiosi , le conquiste, i lutti di persone care e di Jonathan, Harry , Smoky... superamici/compagni che hanno contribuito a fare di me quella che sono.

Lidia grazie per questi versi che colano in me per occupare vuoti che fanno ancora male. Grazie , un abbraccio, forte, lilia
lilia

no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Re: Disco rotto

da LidiaG » 15 febbraio 2016, 20:53

>Marylia
>Aleteia
>Malatesta
>Marina
>Galatea belga

bontà vostra avermi letto anche qui.
Come dice Malatesta a volte le parole ci raggiungono, o sommergono, e dare loro voce non so se significhi appropriarsi del proprio tempo ma è come dare al proprio tempo la voce che gli urge - e gli urla-da dentro, penso che sia un modo per farlo zittire. O prima o poi dovrà esaurire la sua energia vocale.
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"


Torna a Narrativa intimistica ed introspettiva

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron