Invito a pranzo

Regole del forum
Testi connotati da aspetti intimistici dell'Autore o di Personaggi di pura fantasia. Elemento caratterizzante è l'elemento psicologico afferente il personaggio o una azione o serie di comportamenti del personaggio.
no avatar
LidiaG
 
Messaggi: 1364
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:13
Ha ringraziato: 517 volte
E’ stato ringraziato: 533 volte

Invito a pranzo

da LidiaG » 23 luglio 2016, 12:28

- Ciao, ma’, sono venuti a montare i nuovi elettrodomestici, Avresti dieci euro da portarmi subito?-

Dieci euro li ho, anzi ne ho venti. Gli ultimi venti.

Il giorno prima gli ho chiesto se desiderasse la mia presenza per la circostanza e ha risposto di no. Così stamattina invece di andare a prelevare al bancomat, ho deciso di trasformare il mio bisogno di rendermi utile a qualcuno in una specie di missione contro gli acari del mio appartamento.

All’alba ho indossato la divisa prevista per l’operazione, camice semibianco e guanti sterili, niente mascherina perché non la sopporto ma sono pronta a procedere con lo sterminio totale degli infestanti. Ho concentrazione e determinazione che farebbero invidia a Burke del Seattle Grace Hospital.

Fuori la temperatura continua a salire, a mezzogiorno tocca i quaranta gradi e inizio ad avere le visioni, nemmeno troppo chiare, di un piatto di spaghetti al pomodoro e basilico seguito da affondamento nel divano con climatizzatore a manetta e le ultime notizie di una qualche stagione di grey’s anatomy. Litri e litri di sangue, arti amputati e amplessi fra bisturi e siringhe. Lo so ho toccato il fondo della casalinga frustata e depressa, forse anche un tantino sadomasochista e non me ne importa niente.

Comunque niente spaghetti. Con gli ultimi venti euro nella borsa e il sole a picco sulla testa fortunatamente madida come quella di un Fossegrim emerso dal fondo del lago di Fagertärn, affondo nell’asfalto sciolto dai quaranta all’ombra che non c’è. Cinquecento metri più in là mi aspetta il figlio denim, quell’uomo che non deve chiedere mai. Mai quando vuoi tu, sempre invece quando non vorresti o non puoi. Gli uomini che non devono chiedere mai sono fatti così.

Ma poi m’invita a pranzo per domenica.

Ci saranno anche gli altri, deve inaugurare il piano a induzione, quella lastra di vetro scuro sulla quale non si vede nulla. E lì che dovrà preparare il pranzo di domenica? Ci sarà un telecomando per accendere qualcosa che serva a scaldare una pentola o una padella?

Sembra che debba leggere il libretto di istruzioni, un tomo di duecento pagine. Non lui ma io. Visto che è vero che sono invitata a pranzo ma dovrò cucinare io. Anzi sabato dovrei anche fare la spesa perché eccezionalmente lui dovrà lavorare tutto il giorno. Fortuna che c’è il forno intelligente quello che fa tutto da solo. Anche comprare l’arrosto, salarlo peparlo metterselo dentro e servirlo a tavola?

Comunque mancano ancora un paio di giorni a domenica. I venti euro glieli ho dati e non mi arrivano i dieci di resto, ma non ha importanza. Vorrei andare a farmi la doccia, poi gli spaghetti e il resto, ma prima...

Non posso lasciare la sua cucina con tutti quei trucioli in giro, pezzi di fili elettrici e nastro isolante sparsi sul pavimento. Tanto sono già un fossegrim bagnato dalla testa ai piedi, tanto vale finire di inzupparmi.

E poi ce ne andiamo a casa insieme, io e l’uomo Denim, ci mangeremo gli spaghetti e lui dirà: “Ma’, ma che ti vedi a fare sta stronzata di grey’s anatomy ancora? E’ roba per donnette frusrate. Meglio i Simpson.”
"C’è una foresta vergine in ciascuno di noi in cui preferiamo addentrarci da soli. Avere sempre la solidarietà, essere sempre accompagnati, essere sempre compresi, sarebbe intollerabile."
Virginia Woolf "Collected Essays"

Avatar utente
stefanocona
Presidente
 
Messaggi: 798
Iscritto il: 24 novembre 2014, 8:53
Località: Anzio
Ha ringraziato: 45 volte
E’ stato ringraziato: 268 volte

Re: Invito a pranzo

da stefanocona » 24 luglio 2016, 12:36

Mi sono sempre chiesto come facciano i nostri Figli che stanno sempre nel nostro Cuore a consumarci il Fegato. Eppure di mezzo ci son ben due Polmoni. :D :D :D :D :D :D :D :D :D

Pezzo godibilissimo, cara Lidia.

Anche io (da casalingo frustrato?) mi vedo tutte le serie TV possibili e immaginabili. E quelle che non trovo su Sky on Demand ( Box Set) me le scarico da Internet.

Buon Pranzo Domenicale.
stefano
Stefano Antonio Mariano Cona


Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno. ( Neruda)

my page
viewtopic.php?f=26&t=3077&p=16409#p16409

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 195 volte
E’ stato ringraziato: 588 volte

Re: Invito a pranzo

da f.almerighi » 27 luglio 2016, 10:16

divertente, un po' meno il destino di noi generazione di mezzo occupata per decenni a non fare figli, ma quei pochi tendenzialmente stronzi, avrei spruzzato un po' più di sarcasmo, ma forse va bene così, ben riletta carissima

Avatar utente
malatesta
 
Messaggi: 1192
Iscritto il: 6 marzo 2015, 22:00
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 248 volte

Re: Invito a pranzo

da malatesta » 27 luglio 2016, 18:36

In quanto a sterminio totale degli infestanti, avresti potuto far parte del cast del nuovo Ghostbusters al femminile.....
"L’amore è abbondante, e ogni relazione è unica"
Andie Nordgren

no avatar
Nuccina
 
Messaggi: 444
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 17:29
Ha ringraziato: 30 volte
E’ stato ringraziato: 140 volte

Re: Invito a pranzo

da Nuccina » 6 settembre 2016, 17:22

ho sorriso di vero cuore leggendo questo racconto, quanto uguali possono essere le storie di vita di tutta in giorni con i nostri figli, mi sono rivista in situazioni simili e con la pazienza che con il tempo ho imparato ad acquisire.
...è il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa cosi importante

no avatar
Giuseppe Novellino
 
Messaggi: 73
Iscritto il: 6 luglio 2016, 18:30
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 7 volte

Re: Invito a pranzo

da Giuseppe Novellino » 5 ottobre 2016, 11:46

Considerazioni un po' acide di una casalinga in cerca di risposte.
Godibile e a suo modo divertente. Mi è piaciuto.

Avatar utente
M.Sant
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 15:59
Ha ringraziato: 154 volte
E’ stato ringraziato: 68 volte

Re: Invito a pranzo

da M.Sant » 6 novembre 2016, 14:44

L'ho letto oro ora.
in questo momento, anzi un istante prima
però era , è stato come se l'avessi già letto una volta o forse più volte
ma forse avevo le visioni, da quando la campana della chiesa suona per funerali e matrimoni, mi sento pia.
oggi al mezzogiorno sembrava luglio, sarà stato questo clima, che mi ha riportato al mese di luglio, quando l'hai scritto.

un invito a pranzo molto speciale.
buona domenica.
Non so che fare, da un lato vorrei dimenticarla, contemporaneamente ho la certezza che sia l’unica persona, l’unica dell’intero universo, in grado di rendermi felice.


500 giorni insieme


Torna a Narrativa intimistica ed introspettiva

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite