Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache "

Opere dei Grandi di cui al titolo della sezione e riflessioni sulle loro opere, correnti di pensiero, e forme espressive.
Regole del forum
Opere dei Grandi di cui al titolo della sezione e riflessioni sulle loro opere, correnti di pensiero, e forme espressive.
Avatar utente
baronerampante
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 24 febbraio 2015, 23:27
Ha ringraziato: 4 volte
E’ stato ringraziato: 82 volte

Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache "

da baronerampante » 2 luglio 2015, 19:00

L’odore in settembre delle Caran d’Ache
temperate di nuovo,
il sapore alla fine di ottobre del pane dei morti
e dal giorno di santa Lucia i colori delle decorazioni
il respiro del muschio nell’umido dell’atrio
rischiarato in cima alle scale
e spento il diciassette di gennaio.
Poi con i giorni di fine febbraio e la neve
al pomeriggio che si scioglie
il fruscio della carta crespata
il fumo acre dei razzetti in giardino.
Fino al maggio delle siepi ogni mio anno
aveva dei marchi di colore
di rumore di carte. Aveva odore.


Ne ho diverse di Buffoni che mi piacciono, molte di queste le si trovano nella raccolta "Il profilo del rosa" una raccolta bella sulla nostalgia di una infanzia trascorsa nella campagna.
:)
ditemi quando vi stufo che passo ad un altro poeta.
"L'artista dovrà impiegare tutta l' energia, la sincerità e la più grande modestia per prendere le distanze, durante il suo lavoro, da vecchi clichés". Matisse

no avatar
costanza pocechini
 
Messaggi: 1198
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 19:22
Ha ringraziato: 1378 volte
E’ stato ringraziato: 577 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da costanza pocechini » 2 luglio 2015, 19:04

:) Sei un baronerampante,
vai dove ti porta il cuore...
Immagine
...non sono un Poeta, interpreto ciò che avverto narrandomelo, narrandolo

Avatar utente
baronerampante
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 24 febbraio 2015, 23:27
Ha ringraziato: 4 volte
E’ stato ringraziato: 82 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da baronerampante » 3 luglio 2015, 0:00

Come ti sembra questa poesia Costanza?
un saluto
Roberto
"L'artista dovrà impiegare tutta l' energia, la sincerità e la più grande modestia per prendere le distanze, durante il suo lavoro, da vecchi clichés". Matisse

Avatar utente
baronerampante
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 24 febbraio 2015, 23:27
Ha ringraziato: 4 volte
E’ stato ringraziato: 82 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da baronerampante » 3 luglio 2015, 0:00

Come ti sembra questa poesia Costanza?
un saluto
Roberto
"L'artista dovrà impiegare tutta l' energia, la sincerità e la più grande modestia per prendere le distanze, durante il suo lavoro, da vecchi clichés". Matisse

no avatar
costanza pocechini
 
Messaggi: 1198
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 19:22
Ha ringraziato: 1378 volte
E’ stato ringraziato: 577 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da costanza pocechini » 3 luglio 2015, 7:42

baronerampante ha scritto:Come ti sembra questa poesia Costanza?
un saluto
Roberto

Forse Franco Buffoni è un pittore mancato,
ma, dell’uso della parola alle cose ne fa
della realtà un’Arte (ciò scrissi in un tema
liceale ad personam, che il prof. scelse per me,
come dire: è ora che ti scanti dalla musicalità
dannunziana che, ancora oggi, qui Rosario mi
rimprovera

Ecco, diciamo che Buffoni mi ha dato il gusto
di assaporare, di rivestirmi di immediati transfer
prima di tra-scendere nelle mie osservazioni…
empatiche.
Questa Poesia mi raccorda all’Essere di Franco Buffoni:
“il sapore alla fine di ottobre del pane dei morti
e dal giorno di santa Lucia i colori delle decorazioni”

[…]
“Il fruscio della carta crespata
il fumo acre dei razzetti in giardino.”

[…]
“…di colore
di rumore di carte. Aveva odore.”

Non solo nel suo dire c'è la cooperazione dei cinque sensi,
ma l’intervento della ratio nella più elementare traduzione.
La musicalità è carente? Ehm... sai come si dice: il primo amore
non si scorda mai,
ossia: non stona mai!

Grazie BaroneRampante
(in sintesi: Francesco Buffoni (mon dieu un cognome che la dice lunga!)
è un didatta)
Immagine
...non sono un Poeta, interpreto ciò che avverto narrandomelo, narrandolo

Avatar utente
stefanocona
Presidente
 
Messaggi: 798
Iscritto il: 24 novembre 2014, 8:53
Località: Anzio
Ha ringraziato: 45 volte
E’ stato ringraziato: 268 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da stefanocona » 3 luglio 2015, 9:24

ciao Roberto,

E' evidente il sapore d'infanzia di questa bella poesia, peccato che l'adulto Poeta appaia nel primo verso e nel titolo.

Mi piace moltissimo e sarei grato a Te se volessi proporcene altre,

Ciao
stefano
Stefano Antonio Mariano Cona


Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno. ( Neruda)

my page
viewtopic.php?f=26&t=3077&p=16409#p16409

Avatar utente
baronerampante
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 24 febbraio 2015, 23:27
Ha ringraziato: 4 volte
E’ stato ringraziato: 82 volte

Re: Franco Buffoni "L’odore in settembre delle Caran d’Ache

da baronerampante » 3 luglio 2015, 10:53

Mi fa piacere che questa scrittura ti raccorda all’Essere del poeta, io amo questo uso del profumo, del tatto, dei suoni in termini evocativi.
Sono contento che anche a te Stefano piaccia, e sono anche contento di ritrovarti nel forum :)

Un caro saluto a entrambi
"L'artista dovrà impiegare tutta l' energia, la sincerità e la più grande modestia per prendere le distanze, durante il suo lavoro, da vecchi clichés". Matisse


Torna a I Grandi della letteratura greco/latina italiana e straniera

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite