CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

Regole del forum
La Biblioteca contiene le Opere che l'Amministrazione sceglie tra quelle che hanno ricevuto almeno CINQUE segnalazioni dai commentatori. Contiene altresì le Opere che pur non avendo ricevuto segnalazioni sono considerate dall'Amministrazione meritevoli di essere trasferite in Biblioteca
Avatar utente
Rosario
 
Messaggi: 674
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 0:06
Località: CAMPOBASSO (campuasce per gli addetti al lavoro) Molise Sud Italia Periferia del cosmo
Ha ringraziato: 1436 volte
E’ stato ringraziato: 391 volte

CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da Rosario » 16 dicembre 2014, 13:36

“Un paese ci vuole, non fosse altro che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.
da“La luna e i falò” Cesare PAVESE


CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’


Dopo di che potrei anche ricredermi.

Avvertirmi superstite al largo
O nel foro alla parete del chiodo
Estorto perché il quadro non più alla moda:
E' un una sottrazione blanda ma efficace.

Deve pur esserci una collina per falò
Un disegno capovolto sul tavolo
Un perché transitorio nella lirica:
Un assalto diventato requiem …

Oh che darei per arrivarci integro:
Il significante e la morte per sogno
L’altro versante del mestiere di vivere:
Questo annebbiarsi di parole fragili.

Dopo solo dopo reinventarmi a tratti
Come un amore un odio un urlo
Che salvi il mondo dal suo nonsenso.

Ricredermi è una scommessa lanciata:
Dadi tratti poker d’assi donna di picche
Un gioco di ombre e luna e reti impigliate:
“Nulla è più pericoloso e mortale per l'anima che occuparsi continuamente di sé e della propria condizione, della propria solitaria insoddisfazione e debolezza.”
Hermann Hesse

L'Io è odioso.
(B. Pascal)

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1477
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 188 volte
E’ stato ringraziato: 573 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’

da f.almerighi » 16 dicembre 2014, 16:03

Rosariello, che bello che bello che bello ritrovarti sulla nuova pagina verde. Mi appari veramente in gran forma con una poesia in cui domina il senso dell'assenza, della perdita di valori propri. (almeno la citazione di Pavese mi da questa impressione) E di quei valori (il falò) non si trova più una collina da illuminare (cioè chi li può incarnare).

Avatar utente
stefanocona
Presidente
 
Messaggi: 795
Iscritto il: 24 novembre 2014, 8:53
Località: Anzio
Ha ringraziato: 45 volte
E’ stato ringraziato: 268 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’

da stefanocona » 16 dicembre 2014, 21:46

Pavese rimarrebbe sorpreso da questa lirica fluente ricca di immagini originali e confacenti al messaggio poetico.

l' Orografia del nostro Paese consente di sperare ancora.

Per me da evidenza in Hp nell'immediato futuro.

Piaciutissima
ciao
stefano
Stefano Antonio Mariano Cona


Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno. ( Neruda)

my page
viewtopic.php?f=26&t=3077&p=16409#p16409

Avatar utente
sapone g.
 
Messaggi: 834
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 1:46
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 314 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da sapone g. » 17 dicembre 2014, 21:27

Caro rosario la tua lirica è grande e densa d'immagini ,un tuffo in un mare in tempesta inebriante di " sale ", in poche parole bella.

Con rispetto Pino

Avatar utente
stefanocona
Presidente
 
Messaggi: 795
Iscritto il: 24 novembre 2014, 8:53
Località: Anzio
Ha ringraziato: 45 volte
E’ stato ringraziato: 268 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da stefanocona » 19 dicembre 2014, 0:49

IN EVIDENZA HOME PAGE
Stefano Antonio Mariano Cona


Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno. ( Neruda)

my page
viewtopic.php?f=26&t=3077&p=16409#p16409

no avatar
voodoo
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:22
Ha ringraziato: 0 volte
E’ stato ringraziato: 42 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da voodoo » 19 dicembre 2014, 22:47

troppi riflessivi
deve essere un' opera ombelicale da tavolo verde.

Avatar utente
stefanocona
Presidente
 
Messaggi: 795
Iscritto il: 24 novembre 2014, 8:53
Località: Anzio
Ha ringraziato: 45 volte
E’ stato ringraziato: 268 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da stefanocona » 8 gennaio 2015, 11:25

Trasferita in BIBLIOTECA
Stefano Antonio Mariano Cona


Mi feci tante domande che andai a vivere sulla riva del mare e gettai in acqua le risposte per non litigare con nessuno. ( Neruda)

my page
viewtopic.php?f=26&t=3077&p=16409#p16409

Avatar utente
puerlongaevus
 
Messaggi: 344
Iscritto il: 17 dicembre 2014, 11:17
Località: Amandola(FM)
Ha ringraziato: 359 volte
E’ stato ringraziato: 143 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da puerlongaevus » 22 gennaio 2015, 10:09

Rosario ha scritto:“Un paese ci vuole, non fosse altro che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti”.
da“La luna e i falò” Cesare PAVESE


CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’


Dopo di che potrei anche ricredermi.

Avvertirmi superstite al largo
O nel foro alla parete del chiodo
Estorto perché il quadro non più alla moda:
E' un una sottrazione blanda ma efficace.

Deve pur esserci una collina per falò
Un disegno capovolto sul tavolo
Un perché transitorio nella lirica:
Un assalto diventato requiem …

Oh che darei per arrivarci integro:
Il significante e la morte per sogno
L’altro versante del mestiere di vivere:
Questo annebbiarsi di parole fragili.

Dopo solo dopo reinventarmi a tratti
Come un amore un odio un urlo
Che salvi il mondo dal suo nonsenso.

Ricredermi è una scommessa lanciata:
Dadi tratti poker d’assi donna di picche
Un gioco di ombre e luna e reti impigliate:


questo annebbiarsi di parole fragili...ma mi hai profondamente toccato, touchè...ahimè...e poi quel gioco di ombre e luna e reti impigliate, ma dico io, me voi ammazzà!!!...caro fratello mio ci conosciamo dal profondo, e deve esserci allora un disegno mio capovolto. il tuo avatar capovolto. la mia fodera come un tempo il famoso cappotto capovolto...ecco come ci segna nelle carni il mestiere di vivere, e aggiungo come ci insegni il tuo mestiere di scrivere , o bioluminescente :mrgreen: maestro , sei il segno polare sulla rotta dei nostri sogni in una notte di buio accecante... stretta di mano con abbraccio ce la siamo data, ma che voi de più, forse un bacio sulla labbra :shock: :shock: , ma no dai...e poi quel sigaro appestante eh :lol: :D :mrgreen: sciaooooooooooo vir
mietti virgilio

Avatar utente
guga
 
Messaggi: 1064
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 0:46
Località: Lido di Roma
Ha ringraziato: 202 volte
E’ stato ringraziato: 368 volte

Re: CERCANDO UNA COLLINA PER FALO’*******************

da guga » 23 gennaio 2015, 0:38

Rosario, fratellino,
sono stato un infermiere, un grande infermiere - scusa se me lo dico da solo - che conosceva tutto della scienza infermieristica.

Abilissimo anche nel prelevare il sangue ai pazienti.
Beh, quando si è trattato di fare dei prelievi a mia madre ho dovuto chiamare un'amica, perché non ci riuscivo.

Così mi accade con la tua poesia: mi piace (quasi sempre), la leggo e la rileggo sempre con lo stesso piacere, leggo i commenti degli altri, a volte non li condivido...
Ma io non riesco a commentarle.

Non ho la tua cultura specifica e la tua capacità di interpretare le opere degli altri.
Di questo mi scuso ma sappi che in ognuna delle tue poesia rimane attaccata, come un'etichetta, la mia ammirazione.

Tuo fratello!


Torna a Biblioteca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron