A PARSEC DI LONTANANZA

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
Avatar utente
guga
 
Messaggi: 1058
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 0:46
Località: Lido di Roma
Ha ringraziato: 193 volte
E’ stato ringraziato: 367 volte

A PARSEC DI LONTANANZA

da guga » 15 marzo 2017, 21:46

Bruciano
ad un attimo luce
stracci in un letto di stracci

e il mendicante negli stracci
nel suo attimo di gloria


guga 2017, Marzo

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1450
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 186 volte
E’ stato ringraziato: 567 volte

Re: A PARSEC DI LONTANANZA

da f.almerighi » 17 marzo 2017, 10:02

vite fondate sulla sabbia, le nostre, vite sfuggite, le loro: da qui l'enorme e siderale distanza. Mi piace molto questa lapiderietà, centra ed evita inutili sprechi di parole. (e condoglianze per la Maggica)

Avatar utente
Sarino
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 12:59
Ha ringraziato: 55 volte
E’ stato ringraziato: 237 volte

Re: A PARSEC DI LONTANANZA

da Sarino » 30 marzo 2017, 19:48

vero, lapidaria e diretta, come un epitaffio!
Ma a volte la poesia non necessità di troppe parole per esprimersi
Ciao Guido
Quando non sai cos'è, allora è jazz! - (La leggenda del pianista sull'oceano)


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite