in biancoscuro

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
no avatar
lastellachebrilla
 
Messaggi: 710
Iscritto il: 14 dicembre 2014, 23:53
Ha ringraziato: 222 volte
E’ stato ringraziato: 178 volte

in biancoscuro

da lastellachebrilla » 6 aprile 2017, 23:04

si rompono a contatto con l’aria
bolle di sapone a custodia del mio tempo
si sbriciolano cellule di pensieri atomi di ansia
come sagome riposte con cura nei ricordi

mi suggeriscono di chiamarla nostalgia cucinarla di rimpianti
arricchirla di paura
Io la chiamo vita con i suoi passaggi
i desideri realizzati e il contrappeso in biancoscuro

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1602
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 20 volte
E’ stato ringraziato: 537 volte

Re: in biancoscuro

da vaibhava das » 7 aprile 2017, 4:47

[i]Una delle ragioni di questo infrangersi è che, in passato, gli umani erano più sensibili e più intellettivi di adesso. Oggi si scandalizzano se passa un carro a buoi ma non se vola un elicottero; oggi si scandalizzano se una madre veste la figlia, ma non se la manda con tatuaggi e cenci attillati e stracciati. Col tempo, si infrangono si le bolle di sapone.[/i]

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1392
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 183 volte
E’ stato ringraziato: 549 volte

Re: in biancoscuro

da f.almerighi » 13 aprile 2017, 13:15

ti rispondo con questa poesia di Giorgia Stecher:

Sono sempre con me

Sono sempre con me
quelli che se ne andarono
inghiottiti dal gelo della notte!
Alcuni sedevano miti sulla soglia
guardando il dispiegarsi degli eventi
in recondite stanze architettati
Altri solcavano la vita
col passo trionfante distribuendo
fulmini e blandizie tutti
però credendo di avere nel forziere
una fetta cospicua di minieternità.
Un turbine li spazzò via uno ad uno
nel volgere di un giorno! Di loro
ben poco è rimasto
oltre la cineteca del ricordo
a cui ho accesso io sola
ed all’antologia delle canzoni
che zufolo nell’intento di evocarli.


no avatar
lastellachebrilla
 
Messaggi: 710
Iscritto il: 14 dicembre 2014, 23:53
Ha ringraziato: 222 volte
E’ stato ringraziato: 178 volte

Re: in biancoscuro

da lastellachebrilla » 14 aprile 2017, 23:22

vaibhava das ha scritto:[i]Una delle ragioni di questo infrangersi è che, in passato, gli umani erano più sensibili e più intellettivi di adesso. Oggi si scandalizzano se passa un carro a buoi ma non se vola un elicottero; oggi si scandalizzano se una madre veste la figlia, ma non se la manda con tatuaggi e cenci attillati e stracciati. Col tempo, si infrangono si le bolle di sapone.[/i]


In effetti la sensibilità non mi sembra molto diffusa
Né tantomeno apprezzata
Però vedi sono sempre punti di vista diversi
Che cozzano fra loro inevitabilmente

Grazie della lettura
Ciao

no avatar
lastellachebrilla
 
Messaggi: 710
Iscritto il: 14 dicembre 2014, 23:53
Ha ringraziato: 222 volte
E’ stato ringraziato: 178 volte

Re: in biancoscuro

da lastellachebrilla » 14 aprile 2017, 23:40

f.almerighi ha scritto:ti rispondo con questa poesia di Giorgia Stecher:

Sono sempre con me

Sono sempre con me
quelli che se ne andarono
inghiottiti dal gelo della notte!
Alcuni sedevano miti sulla soglia
guardando il dispiegarsi degli eventi
in recondite stanze architettati
Altri solcavano la vita
col passo trionfante distribuendo
fulmini e blandizie tutti
però credendo di avere nel forziere
una fetta cospicua di minieternità.
Un turbine li spazzò via uno ad uno
nel volgere di un giorno! Di loro
ben poco è rimasto
oltre la cineteca del ricordo
a cui ho accesso io sola
ed all’antologia delle canzoni
che zufolo nell’intento di evocarli.



Grazie per averla postata
Di sicuro con la mia ha in comune una certa nostalgia
Che forse viene elaborata in maniera un po' diversa

Nei miei versi nella prima strofa in particolare, sono racchiuse
Le sensazioni provate in tempi trascorsi
Quasi che esse stesse divengano sagome
Personificate, in fondo ciò che avvertiamo
Dei ns compagni di viaggio, è davvero la loro essenza più profonda
O semplicemente quello che abbiamo avvertito vissuto
Secondo la ns personale coscienza e sensibilità?

Buona serata
Ciao


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron