Buchi di ragno

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
Avatar utente
sapone g.
 
Messaggi: 837
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 1:46
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 314 volte

Buchi di ragno

da sapone g. » 26 agosto 2017, 13:53

Li chiamano Sassi
Come quelli sui sentieri
che si prendono a calci
come gli occhi tondi
davanti alla dignità perduta

come !e mani
schiaffeggiate dalla terra

Li chiamano Sassi
buchi di ragno
dove la vita era succhiata dalle mosche
dove l’acqua
era cristallo di Boemia
e la farina
un vestito di chiffon

li chiamano Sassi
lontananze di tempo
vicinanze* di vita
perdutamente



* il vicinato " v’c’nònz "
http://www.sassitour.it/il-vicinato-1-r ... -immagini/
Ultima modifica di sapone g. il 29 agosto 2017, 8:41, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1758
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 21 volte
E’ stato ringraziato: 586 volte

Re: Buchi di ragno ( i sassi di Matera )

da vaibhava das » 26 agosto 2017, 14:40

De Gasperi il trentino decise di mandare via gli abitanti di una città intera da case edificate in pietra ed in legno stagionato, per relegarli in casermoni di materiale in economia: foratini, cemento da cimiteri e plastica. De Gasperi era di quella categoria di sfollagente che nel 1918 aveva evacuato gli abitanti originali della città di Bozen, per fargli occupare illegalmente le case da avventizzi fatti condurre là dall'Italia del nord.

Avatar utente
sapone g.
 
Messaggi: 837
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 1:46
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 314 volte

Re: Buchi di ragno ( i sassi di Matera )

da sapone g. » 28 agosto 2017, 20:38

vaibhava das ha scritto:De Gasperi il trentino decise di mandare via gli abitanti di una città intera da case edificate in pietra ed in legno stagionato, per relegarli in casermoni di materiale in economia: foratini, cemento da cimiteri e plastica. De Gasperi era di quella categoria di sfollagente che nel 1918 aveva evacuato gli abitanti originali della città di Bozen, per fargli occupare illegalmente le case da avventizzi fatti condurre là dall'Italia del nord.


Mi perdoni, ma forse lei non ha ben presente cos'è un Sasso,

un Sasso non è una costruzione edificata in pietra e legno stagionato, ma una caverna scavata nella murgia, senza finestre fuoco dove il riscaldamento era l'alito dei ciucci, si ha capito bene vivevano e morivano assieme agli animali , dove si moriva come mosche, dall'umidità, dalla malaria dalla povertà,
inviterei volentieri vossignoria a vivere in un sasso per qualche tempo così da poter ammirare la bellissima pietra e il legno stagionato.

Con rispetto Pino

Avatar utente
galatea belga
 
Messaggi: 492
Iscritto il: 26 dicembre 2014, 17:28
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 152 volte

Re: Buchi di ragno

da galatea belga » 8 settembre 2017, 3:48

Ho visitato recentemente i Sassi , Pino. Sono perfettamente d' accordo con te. Le malattie respiratorie erano la norma , le condizioni misere, in generale. La tua lirica, essenziale, come di consueto rende perfettamente l' idea di marginalità e di primitiva sopravvivenza di quelle popolazioni.
Grazie. Commossa.

Un caro saluto.
Lilia


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti