Ti penso

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
Avatar utente
_Marina_Pacifici
 
Messaggi: 618
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 16:03
Ha ringraziato: 550 volte
E’ stato ringraziato: 138 volte

Ti penso

da _Marina_Pacifici » 2 settembre 2017, 20:20

Ti penso quando il vento della sera
ricama il lago d'argento
e la nostalgia si frange fra i ricordi
nell'estenuarsi delle onde sulla scogliera.

Ti penso nella luce del mattino
quando il Monte Lema s'illumina del primo sole.
Sei con me in un bocciolo di ore
e accarezzi il mio silenzio
a distanza nell'incanto fiorentino.

Ti penso quando il grido delle rondini
è voce delle nostre solitudini.
Nel cuore albeggia il tuo sorriso
e con te torna l'estate.

Ti penso dall'ombra che mi avvince
e da lontano si tendono la mano
specchiandosi gemelle
la tua e la mia malinconia.

Ti penso
quando a notte volgono i miei giorni
senza di te esuli e stanchi....
Quanto mi manchi.

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1759
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 21 volte
E’ stato ringraziato: 586 volte

Re: Ti penso

da vaibhava das » 3 settembre 2017, 7:42

L'otto giugno del 1290 madonna Beatrice Portinari lasciò la città florea di questo mondo per tornare alla città florea superna. Realmente, Signoria l'Altissimo era stato nel giglio nei due secoli a lei precedenti, ma, nel tredicesimo, ella era lì come vedova santa. Una volta via la di Lui testimone (1290) più nella purezza di fidenza, la città stessa invitava a riconoscersi raminghi da lei, perché nulla più aveva ormai valore, senza il buon Pastore delle Bucoliche.


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti