CREDEVO FOSSE UN SOGNO

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
no avatar
tedesco40
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 6:41
Località: gessate
Ha ringraziato: 94 volte
E’ stato ringraziato: 46 volte

CREDEVO FOSSE UN SOGNO

da tedesco40 » 11 gennaio 2018, 6:55

CREDEVO FOSSE UN SOGNO

Ecco è arrivata la sera
tra poco la notte si sdraierà al mio fianco
e soffiandomi in viso la sua aria
dal tepore un po’ falso e malandrino
mi parlerà di chi non dovrebbe
portandomi a galla litanie di ricordi
è sempre così
da quando mi sono visto riflesso
nell’acqua di un fiume
che poi saltella impazzita gorgoglia e s’infrange
contro i sassi e le sponde d’un verde splendente
ed io diviso e tagliato in mille rivoli
mi guardo gli occhi che fissano straniti
il cielo sopra di me limpido e azzurro
quasi irreale come vedessero
la fine di un incubo e l’inizio di un sogno
sarebbe un po come morire
se davvero si muore così come si pensa
m.v. 11/1/2018
Non sprecare parole, sono soltanto illusioni in questo clima imperfetto di lucida follia

Avatar utente
vaibhava das
 
Messaggi: 1852
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 20:37
Ha ringraziato: 23 volte
E’ stato ringraziato: 614 volte

Re: CREDEVO FOSSE UN SOGNO

da vaibhava das » 12 gennaio 2018, 8:59

Quale è colui che somniando vede
e, dopo il sogno, la passione impressa
torna, se altro alla mente non riede.....


Dante Alighieri, Divina Commedia, Paradiso, Cantica XXXIII trentatreesima, versi LVIII/LX dal cinquantottesimo al sessantesimo.


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti

cron