Pagina 1 di 1

falso, forse d'autore

MessaggioInviato: 8 febbraio 2017, 0:44
da lastellachebrilla
Il disagio è questo tempo, questo falso – forse d’autore – senza il quale non poter parlare
tantomeno fare, nemmeno pensare.

Se non avessimo il falso da sbattere in faccia al nemico
come potremmo sopravvivere in questo cerchio di streghe e maghi dell’occulto
Ma tutti questi nemici che nascono come funghi, all’improvviso, nascosti dietro i pali,
dietro gli angoli più impensabili, sotto i pavimenti, anche quelli in marmo o in parquet,
o sotto l’asfalto delle strade che ad agosto evaporano fumi di caldo
ma ora siamo in inverno, forse la primavera non arriverà, i nemici ne impediranno il profumo
il volo come di gabbiano sulle onde del mare
fresche a rincorrere la battigia dove troveranno riposo
vago e veloce, velocissimo come un battito di ciglia per ricominciare ancora e ancora e ancora e per finire quando

il nemico sarà morto, strozzato dalle sue stesse mani incapace di arrendersi al suo io

Re: falso, forse d'autore

MessaggioInviato: 10 febbraio 2017, 8:49
da vaibhava das
La terra trasmette il profumo da chi la sfiora, incedendo. Si tratta di personalità insigni, non mirabili da chi fosse "nemico di gentil natura".

Re: falso, forse d'autore

MessaggioInviato: 13 febbraio 2017, 14:17
da f.almerighi
trovo affascinante la definizione di tempo come "falso d'autore", è una grande intuizione la tua

Re: falso, forse d'autore

MessaggioInviato: 14 febbraio 2017, 21:27
da malatesta
Il tempo è la storia, e noi se siamo veri o falsi interpreti, ma senza di noi non sarebbe e non avrebbe autori.