Pagina 1 di 1

Civiltà in chiusura.

MessaggioInviato: 16 gennaio 2018, 8:56
da vaibhava das
Sempre di meno tutto, e si fa sera.
Sempre di meno gente, per la strada;
muore l'industria e, come vada vada,
la morte, ovunque, mai si placa: impera. 4

Se in cento siamo, mille prima si era,
ogni scomparsa non si tiene a bada;
vuote le case, non si sa che accada,
disoccupata l'unica, ancor, schiera. 8

La gente non saluta e non risponde;
se uno lo fa, ostile è il modo altrui;
frainteso è l'altruismo, e chi lo adopra; 11

cura obbligata alle alme vereconde,
scomparsi in volo, allora, e in Cielo fui;
notai una coltre, e io so che il mondo ea copra..... 14

.....qua sonan le arpe, e eloquio è con il: "vui". 15


Parafrasando Ernesto Calindri, "contro il logorio della vita moderna, stilnovismo!"

Re: Civiltà in chiusura.

MessaggioInviato: 31 gennaio 2018, 15:08
da f.almerighi
Calindri predicava il Cynar, comunque hai ragione tu: il nostro mondo si sta vuotando, siamo sempre meno e sempre più disuniti

Re: Civiltà in chiusura.

MessaggioInviato: 2 febbraio 2018, 10:53
da lastellachebrilla
f.almerighi ha scritto:Calindri predicava il Cynar, comunque hai ragione tu: il nostro mondo si sta vuotando, siamo sempre meno e sempre più disuniti


forse dovremmo chiederci se questo mondo
è davvero nostro

grazie per il contributo