Pioggia

Regole del forum
Opere Poetiche di tutti i generi( dalla Ballata al Madrigale, dallo Strambotto al Sonetto, dall'Ode alla Romanza etc etc ) ed espresse con le più varie tendenze e correnti poetiche ( dal Dolce Stil Novo, al Futurismo, all'Ermetismo, al Modernismo etc etc.

I commenti alle Poesie pubblicate siano essi di apprezzamento o di critica debbono essere motivati indicando i n via generica i punti di forza e di debolezza che il commentatore riscontra. ( contenuto poetico , genere e tendenza , figure poetiche, stile espressivo etc etc)

Non sono consentiti nella Sezione suggerimenti e parziali riscritture di versi strofe e semplici lemmi , per i quali si rimanda alla sezione appositamente dedicate ( Laboratorio Poetico)
Avatar utente
_Marina_Pacifici
 
Messaggi: 623
Iscritto il: 16 dicembre 2014, 16:03
Ha ringraziato: 552 volte
E’ stato ringraziato: 140 volte

Pioggia

da _Marina_Pacifici » 31 agosto 2017, 17:16

Scende continua la pioggia e non s'arresta.
Nemmeno una tregua
e l'anima smarrita nello sconcerto resta.

Percuote inarrestabile i ricordi cancellando l'estate
per il viale silenzioso
nella solitudine e malinconia di tante giornate.

Cala fitta la pioggia in fondo al cuore
quando si varca desolati il sentiero
dove anche la speranza perde luce, prospettiva e colore.

Nota:
Era il male oscuro di cui le storie e le leggi e le universe discipline delle gran cattedre persistono a dover ignorare la causa, i modi: e lo si porta dentro di sé per tutto il folgorato scoscendere d'una vita, più greve ogni giorno, immediato.
Da "La cognizione del dolore" di Carlo Emilio Gadda.

Avatar utente
f.almerighi
 
Messaggi: 1510
Iscritto il: 15 dicembre 2014, 10:27
Ha ringraziato: 193 volte
E’ stato ringraziato: 584 volte

Re: Pioggia

da f.almerighi » 14 settembre 2017, 13:27

Poi

Poi ti raggiungerò
là dove – abbandonata
la via terrestre, simile
a rotaia in disuso –
s’incammina lo spirito, esitante,
confuso ancora al grido, ancora all’orlo
della sua cieca vibrazione umana.
Io ti raggiungerò
dove tu «Sono qui!»
balenerai, che ancora dalla fascia
del buio mi districo.
«Qui dove» – nell’angoscia
di troppa luce, nessuno distinguendo –
ti griderò. Ma già saremo Uno.

(Fernanda Romagnoli)


Torna a Poesia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti